Influenzanet is a system to monitor the activity of influenza-like-illness (ILI) with the aid of volunteers via the internet

http://influenzanet.info/

Epiwork Logo
Developing the framework for an epidemic forecast infrastructure.
http://www.epiwork.eu/

The Seventh Framework Programme (FP7) bundles all research-related EU initiatives.

7th Framework Logo
Participating countries and volunteers:

The Netherlands 0
Belgium 0
Portugal 1280
Italy 4881
Great Britain 0
Sweden 3559
Germany 0
Austria 0
Switzerland 1416
France 4874
Spain 1038
Ireland 151
Denmark 3199
InfluenzaNet is a system to monitor the activity of influenza-like-illness (ILI) with the aid of volunteers via the internet. It has been operational in The Netherlands and Belgium (since 2003), Portugal (since 2005) and Italy (since 2008), and the current objective is to implement InfluenzaNet in more European countries.

In contrast with the traditional system of sentinel networks of mainly primary care physicians coordinated by the European Influenza Surveillance Scheme (EISS), InfluenzaNet obtains its data directly from the population. This creates a fast and flexible monitoring system whose uniformity allows for direct comparison of ILI rates between countries.

Any resident of a country where InfluenzaNet is implemented can participate by completing an online application form, which contains various medical, geographic and behavioural questions. Participants are reminded weekly to report any symptoms they have experienced since their last visit. The incidence of ILI is determined on the basis of a uniform case definition.

Hide this information

Infezione umana da virus dell'influenza A(H7N9): aggiornamento al 24 Aprile 2013

[Fonte: EpiCentro, pagina originale completa: (LINK). Adattato.]

Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9)

A cura di Silvia Declich, Flavia Riccardo e Antonino Bella - reparto di Epidemiologia delle malattie infettive del Cnesps

24 aprile 2013

Dal 31 marzo 2013, sono stati riportati numerosi casi umani di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) in diverse province della Cina orientale. Dai primi tre casi umani è stato isolato un nuovo virus di tipo A(H7N9) che deriva da un riassortimento virale di virus di origine aviaria (per approfondire leggi anche l’articolo di Gao R. et al “Human Infection with a Novel Avian-Origin Influenza A (H7N9) Virus”. N Engl J Med. 2013 Apr 11.

È probabile che la maggior parte delle infezioni umane da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) siano associate all’infezione di un serbatoio animale non ancora determinato. Ceppi del virus sono stati isolati da pollame e piccioni in mercati di uccelli vivi in Cina, tuttavia non è noto se altri potenziali serbatoi del virus, non solo aviari, possano esistere (leggi anche il risk assessment dell’Organizzazione mondiale della sanità del 13 aprile 2013).

Inoltre l’identificazione di focolai negli animali potrebbe essere particolarmente difficile. Infatti studi sul virus dell’influenza aviaria A(H7N9) suggeriscono che sia un virus a bassa patogenicità e che pertanto l’infezione di uccelli selvatici e pollame domestico potrebbe essere caratterizzata da una sintomatologia lieve o assente (per approfondire leggi anche Uyeki TM, Cox NJ. “Global Concerns Regarding Novel Influenza A (H7N9) Virus Infections”. N Engl J Med. 2013 Apr 11).

Almeno due casi umani confermati da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) sono stati associati a possibili cluster familiari. Sebbene non vi siano evidenze di una trasmissione interumana sostenuta, non è possibile escludere che una trasmissione interumana limitata possa avvenire in condizioni di stretto contatto (leggi anche il risk assessment dell’Organizzazione mondiale della sanità del 13 aprile 2013).

Ad oggi sono molti gli aspetti dell’epidemia da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) non noti e quindi non è possibile stabilirne il rischio pandemico.

Leggi i principali aggiornamenti sull’epidemia da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) nel notiziario settimanale sulle malattie infettive, a cura del reparto di Epidemiologia delle malattie infettive del Cnesps e della redazione di EpiCentro:

Informazioni generali

Sorveglianza

Wednesday 24 April 2013 16:10:57